Ottieni il meglio dai tuoi content writer con il brief perfetto

Rob Verschuren Giugno 23, 2021
9
shares

Che tu sia un marketing manager oppure il proprietario di un ecommerce, con tutta probabilità non ti occupi della creazione dei contenuti in prima persona. Hai delle persone che lo fanno per te, tra le risorse interne oppure tramite un agenzia. Oppure un freelance, o il vicino di casa…

Quante volte vi è capitato di pensare: “Se solo avessi tempo a sufficienza, potrei fare decisamente meglio di così.”

Un content writer qualificato è un professionista che può contare su conoscenze in diversi campi, dal marketing, al SEO, a settori specifici e altri ancora. Uno di questi campi potrebbe anche essere una delle tue conoscenze specifiche.

Ma uno scrittore, per quanto bravo, ha comunque bisogno del tuo supporto.

Vale di certo la pena dedicarsi alla preparazione di un brief efficace per i contenuti da creare, e ciò per diverse ragioni. Sebbene possa richiedere più tempo, è il metodo più efficiente piuttosto di perdersi in lunghe discussioni e numerose revisioni dei contenuti creati. Nel caso in cui siano necessarie aggiunte o modifiche, infatti, un buon brief iniziale costituirà sempre il punto di riferimento principale per lo scrittore. Un brief completo e dettagliato aiuta anche a tenere sott’occhio l’intero progetto per assicurarti che sia coerente con la tua strategia di comunicazione. Dove si inserisce il contenuto creato all’interno della tua strategia di marketing? Domande come questa aiutano a fissare idee e stabilire gli obiettivi.

In questo articolo ho raccolto alcuni consigli sulle informazioni più importanti da includere in un brief fatto in maniera professionale, oltre ad altri suggerimenti per ottenere il meglio dai tuoi content writer. Come potrai notare ho scelto un linguaggio semplice e diretto, lo stesso che va ricercato nei tuoi scrittori.

A chi ci rivolgiamo?

La prima domanda che qualsiasi copy writer si porrà è: a quale pubblico è rivolto il contenuto da creare? Se utilizzi delle buyer personas, cioè il cliente-tipo, assicurati che sia definito nei minimi particolari. In quale fase si trova il cliente nel suo percorso d’acquisto? Quale azione vogliamo ottenere dal nostro cliente attraverso il contenuto creato?

Di cosa si parla?

Sia che tu fornisca ai tuoi scrittori un argomento specifico oppure una lista di tematiche tra cui scegliere liberamente, includi sempre il tuo punto di vista personale su come approcciare l’argomento: da quale prospettiva vuoi che si illustri l’argomento? Un buon modo per offrire spunti è capire quali domande i clienti si fanno al riguardo. Scoprirai che sono diverse quelle a cui il tuo contenuto può rispondere in modo esauriente.

Non dimenticare i requisiti SEO

I contenuti vengono creati per migliorare la visibilità del tuo business sui motori di ricerca: un brief deve perciò includere le parole chiave (keywords) per le quali vogliamo ottenere maggiore visibilità, ovvero un posizionamento (ranking) fra i primissimi risultati di ricerca che permetta di aumentare il traffico organico verso il tuo sito. A differenza di quanto si sosteneva in passato, non è necessario indicare ai content writer quante volte debba essere ripetuta una parola chiave all’interno del contenuto. Non esiste infatti un numero magico di parole chiave che migliori automaticamente il posizionamento del tuo contenuto e i fattori che influenzano il posizionamento sono moltissimi. Quello che è certo è che Google favorisce contenuti che rispondono in modo rilevante e completo alle ricerche specifiche dei suoi utenti piuttosto che contenuti generici e che includono ripetutamente le parole chiave target. Per questo motivo, rispondere alle domande di chi cerca deve essere l’obiettivo di base del contenuto e l’indicazione che devi dare a tuoi content writer. Scegli le parole chiave o le frasi che rispondono a questa esigenza invece di fornire le keyword che hanno volumi di ricerca più alti ma sono meno rilevanti e devono di certo combattere per acquistare visibilità rispetto a molti altri competitor. Un content writer competente saprà come utilizzare queste informazioni in modo logico e creativo.

Attenzione allo stile

Il tuo brief deve includere indicazioni precise sullo stile (tone of voice) da adottare, oppure delle linee guida coerenti con il tuo brand. Il modo in cui ti rivolgi al tuo pubblico fa parte della personalità del tuo brand e va quindi definito nei minimi dettagli; deve però anche essere utilizzato con una certa dose di libertà e flessibilità per lasciare spazio alla creatività, al talento e all’ispirazione dei content writer. Se vuoi approfondire questo tema, scopri come il “tone of voice” stimoli la creatività in un articolo intitolato Tone of voice: the best writing tips for your brand.

Lunghezza del contenuto

In un brief, aggiungere il numero di parole richieste può essere utile, ma il conteggio indicato non va preso come un requisito fondamentale, in quanto la lunghezza del contenuto è spesso condizionata da ciò di cui si parla. Gli scrittori preferiscono ricevere un’idea di massima, per esempio ‘nell’intervallo tra 800 – 1.000 parole’.

Link interni ed esterni

Sia i link a pagine interne allo stesso sito sia quelli che puntano verso siti esterni sono utili ai fini SEO, chiedi perciò ai content writer di includere link come e dove ritengano appropriato e utile farlo per i lettori, ma non dimenticarti di fornire indicazioni precise riguardo all’anchor text da utilizzare – ovvero la parola chiave o la frase su cui viene applicato l’hyperlink – e le pagine a cui linkare. Anche queste informazioni vanno interpretate come suggerimenti per i content writer, piuttosto che requisiti.

Definisci il processo: dal brief alla pubblicazione

Il processo di creazione di un articolo e di qualsiasi altra forma di contenuto va considerato concluso solo una volta avvenuta la pubblicazione. Prima di raggiungere lo stadio finale, può essere ottimizzato e migliorato grazie ai commenti, domande e suggerimenti di tutte le figure coinvolte, come per esempio altri content writer e proofreader, chi gestisce il progetto all’interno di un’agenzia di marketing e, in alcuni casi, direttamente dal cliente, per l’approvazione finale prima della pubblicazione. Una piattaforma di collaborazione e condivisione dei contenuti è il modo ideale per gestire un processo che richiede diverse fasi e l’intervento di più collaboratori come la creazione di contenuti. Noi utilizziamo una piattaforma che si chiama GatherContent, la quale nel corso degli anni si è dimostrata efficace ed efficiente per noi e per i nostri clienti, ma le alternative presenti sul mercato sono molteplici e adatte a tutte le esigenze e budget.

Condividi i risultati

Può sembrare scontato ma condividere i risultati dei contenuti creati è il modo più efficace per incentivare e motivare i tuoi scrittori. Parliamo per esempio di quanto traffico, quante condivisioni, se altri siti stanno linkando, o quanti lead o conversioni i loro articoli hanno generato. Questo servirà a stimolarli a continuare e migliorare il buon lavoro sentendosi parte integrante del successo.

La nostra esperienza

Per noi di 0ptim1ze è importante tenere costantemente informati i nostri content writer che risiedono in diverse parti del mondo. Una lezione importante che abbiamo imparato in anni di esperienza è il rispetto incondizionato per il loro talento, la loro esperienza e e la loro competenza. Ciò significa che la nostro preferenza va alla transcreazione piuttosto che alla semplice traduzione dei contenuti che creiamo per i nostri clienti. Nel corso degli anni, siamo riusciti a costruire un forte team internazionale di content writer di alto livello capaci di creare contenuto di altissima qualità, ciò a cui sempre miriamo in qualsiasi canale di cui ci occupiamo. Grazie alla loro esperienza e alla loro competenza in diversi settori, i nostri content writer riescono a ottenere questo livello qualitativo anche avendo ricevuto pochissime istruzioni.

Stai cercando un’agenzia partner per creare contenuti di qualità per il tuo sito?

Se devi creare contenuti per il tuo sito e ti serve l’aiuto di un’agenzia per mancanza di risorse interne o a causa dell’elevato volume dei contenuti da produrre (magari in tempi stretti), se per te e per il tuo business la qualità dei contenuti è importante, se stai pensando di entrare in mercati esteri e ti serve assistenza per la localizzazione e ottimizzazione dei contenuti già esistenti, 0ptim1ze è il tuo partner ideale.

Contattaci per un consulto senza impegno e saremo lieti di illustrati come lavoriamo con i nostri content writer e fornirti numerosi esempi e storie di successo dei nostri clienti. Il nostro successo è il tuo successo.

Sei pronto ad ottimizzare la tua strategia di SEO?
Parla con noi.

Fornendoci il tuo indirizzo email, acconsenti alla raccolta e all'utilizzo dei tuoi dati personali da parte di 0ptim1ze in conformità con la nostra Informativa sulla Privacy e i nostri Termini e Condizioni.