Black Friday: suggerimenti e-commerce per un marketing di successo

Sven novembre 6, 2017
3
shares

Si stanno avvicinando le feste: per molte aziende nel campo dell’e-commerce questo è il periodo più importante dell’anno. Negli Stati Uniti, tradizionalmente, si comincia a pensare ai regali il giorno dopo il Ringraziamento, il Black Friday. Da qualche anno questa tradizione americana sta prendendo piede anche in Europa.

Cos’è e quand’è il Black Friday?

Dal 2005 il Black Friday è, per eccellenza, il giorno degli acquisti. Il nome arriva da un lontano venerdì degli anni ’60 quando la città di Philadelphia si tinse di nero a causa dei gas di scarico delle innumerevoli automobili in giro per gli acquisti. Il Black Friday 2017 sarà il 24 Novembre: i negozi sia offline sia online cercheranno di primeggiare con vendite, riduzioni e promozioni.

Marketing stagionale

Non sorprende che il Black Friday stia guadagnando popolarità anche in Europa: cade in un periodo perfetto. Un mese prima di Natale i consumatori entrano lentamente nello spirito natalizio e la voglia di fare acquisti li rende ovviamente interessati alle offerte. I rivenditori che sanno sfruttare adeguatamente questa opportunità possono massimizzare i guadagni. In questo articolo analizziamo come i negozi online possano prepararsi al Black Friday. Questi consigli non si applicano solamente al Black Friday, ma a tutti i tipi di marketing stagionali. I suggerimenti saranno quindi ugualmente validi per altri momenti di punta: la festa della mamma o del papà, Natale o San Valentino.

Una buona preparazione inizia per tempo, perché c’è molto da fare! Ecco i nostri suggerimenti per sfruttare al meglio:

Sito web

La miglior cosa che i venditori possano fare è coinvolgere il consumatore. Rullo di tamburi e via alla tensione. Non bisogna dimenticarsi di:

  • pubblicare articoli rilevanti e di alta qualità;
  • creare pagine specifiche;
  • assicurarsi che il proprio sito ottenga recensioni positive in modo da attirare l’attenzione e la fiducia di nuovi visitatori;
  • sfruttare upselling e cross-selling per fare in modo che i visitatori che abitualmente cercano offerte speciali facciano più acquisti;
  • utilizzare le offerte last minute e il conto alla rovescia per creare un senso di urgenza;
  • dare al proprio sito un’immagine distintiva/accattivante in base alla festività, decorarlo come la vetrina di un negozio. Ad esempio, si potrebbe creare un particolare template per il venerdì nero;
  • offrire ai clienti degli incentivi extra, come le spedizioni gratuite;
  • assicurarsi che il sito sia in grado di gestire picchi di visitatori. Renderlo mobile-friendly.

Contenuti

Il contenuto è sempre il Re, deve essere un mantra. Ad oggi non abbiamo ancora familiarità con i contenuti overkill del Black Friday che intasano internet negli Stati Uniti. Per distinguersi è comunque importante fare bene. Sia Google sia i tuoi potenziali clienti apprezzano originalità, informazioni utili, rilevanti e un intrattenimento di qualità.

E-mail marketing

L’e-mail marketing è una delle migliori strategie per far sì che il Black Friday sia un giorno di successo. Uno studio del 2015 ha rilevato che, con il 25.1%, l’e-mail marketing è stato il miglior canale per tutti gli acquisti del Black Friday.

Una buona campagna e-mail non deve essere invadente, deve dare ai clienti la sensazione di ricevere un trattamento esclusivo, di favore. Deve ricompensare l’interesse e la fedeltà del cliente con offerte esclusive. Da un lato i clienti abituali sono normalmente più sensibili a programmi fedeltà e offerte esclusive. Dall’altro lato, è meglio approcciare i potenziali nuovi clienti con offerte concrete del tipo “adesso o mai più”.

Social media

Il Black Friday è il momento in cui si capitalizzano gli sforzi fatti durante l’anno per creare un bacino di clienti. Premiali con offerte speciali, solo per loro, usando una pagina speciale magari, senza dimenticare un paio di ottimi articoli sul tuo blog.

SEO

Le parole chiave sono un must se vuoi che le tue offerte vengano trovate. Ecco alcuni suggerimenti:

  • ‘Black Friday’ è un termine che appare per pochi giorni all’anno. Ciò significa che la competizione è breve, ma intensa. E’ indispensabile essere creativi con le keywords, ad esempio, collegando Black Friday al nome di un prodotto o di un brand. Ma non bisogna pensare solo alle parole chiave, è sempre importante pensare ad emergere, a distinguersi. Google trends può essere una fonte di ispirazione.
  • contenuti di qualità – quelli che vengono letti e condivisi – aumentano le probabilità di classificarsi nelle prime posizioni dei risultati di ricerca sul Black Friday.
  • iniziare per tempo l’attività SEO, è un buon modo per arrivare preparati al Black Friday; sicuramente poi è una buona idea mantenere una pagina sul Black Friday per tutto l’anno per aggiornarla nei momenti migliori.

SEA

La SEO richiede tempo, la SEA ha un effetto immediato. Fare pubblicità sui motori di ricerca può essere una buona strategia per un evento come il Black Friday.

  • Inizia per tempo, ad esempio all’inizio di Novembre, e utilizza la tua pubblicità per generare interesse ed eccitazione.
  • Black Friday re-marketing: gli utenti che hanno già mostrato interesse nei tuoi confronti sono quelli che offrono le opportunità migliori.
  • Pubblicizza offerte concrete e usa le percentuali: 25% funziona meglio di €25.

Home pages e siti affiliati

Le home pages e siti affiliati sul Black Friday crescono ormai come i funghi: essere presente su alcune di queste aumenta indubbiamente il traffico sulla vostra pagina.

Ultimo ma non per importanza

Quando il Black Friday finisce, la tua campagna invece continua (e speriamo sia già stata un successo). Questo è il momento perfetto per focalizzarti sulle strategie di re-marketing, ciò significa trasformare i cacciatori di affari in clienti abituali. Utilizza Google Analytics per verificare cos’ha funzionato e cosa puoi migliorare per la prossima occasione.